I FIORI CON LE CALZE DI NYLON

 

 

Fiorellino di campo e violette

     

 

Prima di tutto occorre munirsi di:

guttaperca (nastro di carta adesivo verde reperibile dai fioristi) 

filo di ferro zincato cotto misura n. 2 (reperibile nei negozi di ferramenta)
filo di nylon trasparente (va bene anche la classica lenza per pescare)
tronchesino
forbici
calze di nylon
pistilli (reperibili nei negozi di bomboniere o di hobbistica)
sagome tubetti lisci di vari diametri 

 

Ecco qui di seguito le istruzioni per realizzare il vostro fiore fatto con le calze collant:

prendere il filo di ferro e tagliarlo col tronchesino della lunghezza desiderata (non tagliarlo però troppo corto).

Avvolgere una estremità del filo di ferro nella sagoma, dare un giro alle due estremità e sfilare l'anello ottenuto dalla sagoma stessa, quindi avvolgere su se stesse, stringendo al meglio, le due estremità.

Per fare un fiorellino a 4 petali preparare 4 anelli.

Prendere la calza di nylon, tagliarla dalla vita per tutta la lunghezza della gamba fino al piede e stare attenti quando si utilizza a non smagliarla, ad usare sempre lo stesso verso usato per il primo petalo (o sempre il rovescio o sempre il diritto della calza) e a non usare la parte della coscia perchè spesso ha una trama diversa dalla gamba della calza e ovviamente a evitare le cuciture.

Riprendere la calza ed avvolgerla intorno al cappio, poi con il filo di nylon trasparente dare qualche giro e fare 3 nodini così rimane ferma, tagliare con le forbici la calza in eccedenza lasciandone spuntare al di sotto del filo solo una piccola parte (non troppa perchè altrimenti poi quando rifasceremo il gambo si formerebbe un antiestetico  rigonfiamento).

Posare sul tavolo il petalo, tenere con l'indice e il pollice le due parti laterali dell'anello  e con l'altra mano tirare la calza in eccedenza al di sotto del filo per togliere le piegoline dal petalo.

Fare allo stesso modo gli altri tre petali.

Prendere il nastro verde per fioristi ed avvolgerlo stretto stretto (per fare meno spessore possibile) in modo che prenda un pezzettino della parte bassa del petalo e continuare ad avvolgerlo lungo un pezzetto di stelo del nostro fiore (non per tutta la lunghezza perchè quello lo faremo all'ultimo quando avremo messo tutti e quattro i petali).

Dopo aver attaccato il primo petalo allo stelo, prendere i pistilli e legarli a quel petalo piegandoli ovviamente a metà perchè solitamente sono doppi (uno per lato), il numero e la grandezza dei pistilli dipende dalla grandezza del nostro fiore e dal nostro gusto.

A questo punto prendere gli altri tre petali (quelli senza pistilli) e legarli al petalo con i pistilli con del filo di nylon trasparente, in maniera che rimangano l'uno in faccia all'altro e mantenendoli tutti alla stessa altezza.

Posizionare sullo stelo le foglioline finte avvolgendocele un po'

Riprendere la guttaperca verde e rifasciare lo stelo completo, composto dai quattro gambi dei petali e dalle foglioline, stavolta in tutta la sua lunghezza.

Allargare un po' i fiori con le dita stando attenti a non deformali e dargli la forma desiderata tirandoli un pochino verso il basso e la punta del petalo invece tirarla un po' verso l'alto, oppure si può anche lasciarli tondeggianti come sono senza dargli alcuna forma.

Abbiamo così realizzato il nostro primo fiorellino!

 

 

Torna alla home page

Torna all'indice degli hobby femminili

 

 

 

 

La scatola dei segreti - by Laura - ringrazia per la grafica

www.myshangrila.it

www.cutecolors.com 

www.graphicgarden.com

www.lauras-home.de

www.maryslittlelamb.com

www.irenescorner.com